Nuove app per l’homebrewing: iBrewer e BrewOnline

Lascia un commento

20/06/2013 di movimentobirra

Aria di novità per gli homebrewer: sono infatti da poco disponibili iBrewer e BrewOnline, due applicazioni sviluppate da appassionati italiani che, in maniera simile e allo stesso tempo diversa rispetto a quanto fanno altri prodotti già presenti sul mercato, promettono di aiutare e assistere i domozimurghi nella produzione delle loro creazioni.

iBrewer: creazione della ricetta

iBrewer: creazione della ricetta

iBrewer

iBrewer è un’app per iPhone nata dall’entusiasmo di tre giovani ingegneri romani; ha già ottenuto un buon successo, ed è da poco disponibile anche in lingua inglese.

Semplice e intuitiva, si presenta con un’interfaccia grafica scarna ma diretta. Dalla schermata principale è possibile accedere alle proprie ricette (è presente anche una sezione dedicata alle birre in kit), a un buon numero di ricette precaricate liberamente modificabili e a una serie di strumenti che possono tornare utili durante la produzione, come il calcolo della carbonazione e della gradazione alcolica o la correzione dei valori rilevati col densimetro.

La procedura di preparazione delle ricette non differisce molto da quella dei programmi che siamo abituati a utilizzare: va segnalata in ogni caso l’estesa varietà di malti, luppoli, spezie, lieviti e additivi già presenti nel software, ampliabile in ogni momento, e la possibilità di scalare qualsiasi ricetta.

iBrewer: il timer per l'ammostamento

iBrewer: il timer per l’ammostamento

Il vero valore aggiunto dell’app tuttavia sta nell’assistenza che è in grado di fornire durante la cotta: dai timer per ammostamento e bollitura, che segnalano con un allarme quando è il momento di passare allo step successivo o di effettuare una nuova gittata di luppolo, al calcolo della quantità di mosto rimasta nei grani durante il filtraggio fino alla stima dell’efficienza, iBrewer accompagna il birraio in ogni fase della produzione. Sarà poi possibile, una volta travasato il mosto e inoculato il lievito, tenere traccia dei progressi registrando a ogni controllo densità e temperatura, aggiungendo direttamente al calendario i promemoria per travasi vari e imbottigliamento e calcolare la quantità di zucchero necessaria a far partire la rifermentazione. Va segnalata infine la possibilità di compilare una scheda di degustazione della birra finita e di corredare ogni fase della produzione con fotografie e note.

Si tratta in sostanza di un ottimo prodotto, la cui unica pecca rimane forse la mancanza di una funzione che permetta di creare più cotte partendo da una stessa ricetta: non si esclude in ogni caso che venga implementata in futuro.

iBrewer è disponibile sull’App Store in offerta promozionale a 1,79 €.

BrewOnline: creazione della ricetta

BrewOnline: creazione della ricetta

BrewOnline

BrewOnline è una web app totalmente gratuita sviluppata da Fabio Stilo e Antonio De Feo con un occhio di riguardo verso coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dell’homebrewing.

Effettuata la registrazione, che non porta via più di qualche minuto, l’utente si trova davanti un’interfaccia pulita ed essenziale, decisamente gradevole. Anche in questo caso la procedura di creazione della ricetta si rivela simile a quella di altri programmi; non è ancora prevista la possibilità di organizzare i vari step dell’ammostamento, ma si tratta di una funzione che verrà presto resa disponibile. Da ogni ricetta (che può anche essere importata da BrewPlus o HobbyBrew) è possibile creare diverse cotte, e per ognuna di queste annotare OG, FG, date di travaso, imbottigliamento e fine maturazione (che presto si potranno esportare su Google Calendar) e quantità di bottiglie prodotte divise per tipologia (33 cl, 50 cl etc.). Quest’ultima caratteristica si rivela sicuramente come una delle più affascinanti. È possibile infatti tenere costantemente sotto controllo la situazione della cantina, eliminando le bottiglie dall’inventario man mano che si consumano o si regalano agli amici anche attraverso un innovativo sistema che sfrutta i QR Code: sarà sufficiente stamparli e scansirli con un qualsiasi lettore installato su smartphone o tablet ogni volta che si prende una bottiglia.

BrewOnline: la gestione della cantina

BrewOnline: la gestione della cantina

Tra le funzioni più interessanti va inoltre segnalata la possibilità di creare e stampare una lista della spesa basata sulle ricette che si intende preparare, di redigere una scheda di degustazione grafica, di stimare i costi di produzione di ogni singola birra grazie alla funzione “Valorizza” e di condividere le proprie ricette sia su Facebook sia sul sito stesso, rendendole così disponibili per tutti gli utenti.

BrewOnline può quindi rivelarsi un ottimo aiuto per tutti coloro che desiderino aggiungere una dimensione social alla propria passione. Si tratta di un’applicazione ancora giovane che ha già riscosso un buon successo tra gli homebrewer nostrani, i quali collaborano attivamente, grazie al guestbook e alla pagina Facebook, al miglioramento della stessa. Presto verranno implementate nuove funzionalità: oltre alla già citata gestione dell’ammostamento e all’esportazione delle date importanti in Google Calendar saranno aggiunte tabelle per calcolare l’OG e la quantità di acqua pre-bollitura e le quantità di lievito da inoculare, nonché un sistema di annotazione dei vuoti prestati ad amici (i quali, come ben sappiamo, non tornano mai indietro!).

Simone Orsello

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Collabora con noi!

Vuoi collaborare con la rivista o il blog di MoBI? Scrivici a movimentobirrarioitaliano@gmail.com!

  • 168,036 visitatori
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: